Uso i cookies per far funzionare Google Analytics e per migliorare le funzionalità dell'ecommerce. Se chiudi questo banner o continui a navigare do per scontato che per te sia ok.

Cosa faccio

manifesto.png

100% Green & Vegan

La pelle è una barriera penetrabile: alcune sostanze usate nei cosmetici sono abbastanza piccole da attraversarla, arrivando fino al derma. Per questo ho scelto di utilizzare solo ingredienti di origine naturale e di prima qualità, se possibile provenienti dall’agricoltura biologica, come il Gel d’Aloe bio. Lo stesso vale per le sostanze funzionali, come ad esempio i tensioattivi dello shampoo e del docciaschiuma: seleziono solo quelli di origine naturale, perché siano delicati sulla pelle e biodegradabili. Inoltre, ho scelto di escludere quegli ingredienti che, pur essendo naturali, sono di origine animale e tutti i miei cosmetici sono 100% vegan. Infine, i prodotti Double B sono realizzati solo con ingredienti attivi che servono davvero alla pelle, per questo è sufficiente usare una piccola quantità di prodotto.

Vuoi saperne di più su com'è fatta la pelle e come funziona? Te lo spiego sul blog!

 

100% Cruelty Free

In Europa i test dei prodotti cosmetici sugli animali sono fuori legge dal 2009, ma purtroppo questo non vuol dire che gli animali siano al sicuro. (Se vuoi saperne di più puoi leggere questo post!)

Cruelty free per me non vuol dire "solo" che i cosmetici non sono testati sugli animali, ma anche che:

  • Non contengono ingredienti di origine animale
  • Non sono stati uccisi/feriti/maltrattati animali per produrli

Per questo motivo nei cosmetici Double B non troverai MAI ingredienti come la bava di lumaca, la lanolina, lo squalene animale e nemmeno l'olio di palma - che è vegetale, ma per produrlo distruggono l'habitat degli oranghi!

Questo ovviamente non significa che i cosmetici Double B non siano sicuri: vengono realizzati in un laboratorio chimico cosmetico autorizzato e ampiamente testati prima dell’immissione sul mercato. Alcuni test sono “di laboratorio”, come ad esempio il profilo microbiologico esteso e il nickel test; altri invece, come il patch test, vengono effettuati da Enti esterni accreditati, su persone volontarie e sotto stretto controllo dermatologico. Infine, le formule vengono registrate sul CPNP (Cosmetic Products Notification Portal).

 

100% Tailored

“La mia crema viso…” Quante volte hai usato queste parole? Beh, mi dispiace, ma se l’hai comprata in profumeria, in farmacia o in erboristeria, quella non è “la tua” crema viso, al massimo è il tuo barattolo.

La mia crema viso è quella formulata per me, adatta alla mia pelle e con il mio profumo preferito. La mia crema viso è realizzata su misura, come un abito di sartoria, e la posso modificare in base alle diverse stagioni dell’anno (d’estate ti metti i maglioni di lana? No! E allora perché usare la stessa crema?). Non sono io che mi devo adattare ad una delle migliaia di creme in commercio, ma è la crema che deve adattarsi alla mia pelle!

Come fare? Hai tre opzioni:

  1. Impara a farti le creme da sola (il procedimento è semplice, davvero), ti procuri tutti gli ingredienti e diventi “spignattatore”!
  2. Parti da una buona base, come questa e la personalizzi! Dopo che l’hai spalmata sul viso, come la senti? Si assorbe bene? Ti sembra troppo leggera, troppo pesante? Puoi renderla più ricca aggiungendo un olio pregiato, o magari alleggerirla con un po’ di gel d’aloe. Puoi aggiungere un attivo antirughe, oppure mescolarla a un fondotinta minerale per ottenere una BB cream. Io sono sempre a disposizione per darti qualche suggerimento.
  3. Scegli Tailored for You, il servizio di personalizzazione a 360 gradi: ti aiuto a decidere che tipo di crema desideri, valutiamo insieme gli ingredienti base e gli attivi e – proprio come dal sarto – attraverso una serie di prove arriviamo alla crema su misura per te. Contattami per un preventivo e ricorda che potrai anche sbizzarrirti sulla personalizzazione: vuoi il vostro profumo preferito? Ok.Vuoi il tuo nome sull’etichetta? Perfetto. Vuoi il packaging intonato alle piastrelle del bagno, perché hai quella che io chiamo la “sindrome di Martha Stewart”? Si può fare. Si può fare tutto!